La natura incontra il design – Orolavico: l’azienda handmade che celebra la Sicilia

La natura incontra il design – Orolavico: l’azienda handmade che celebra la Sicilia

di Mery Scalisi – 15 gennaio 2021

 

Orolavico, l’azienda siciliana nata nel 2015, celebra l’isola con ciò che il suo territorio le regala, ovvero il materiale lavico della mamma Etna (totalmente naturale, nasce dalla solidificazione per raffreddamento delle colate laviche prodotte il materiale basaltico dell’Etna, un prodotto dell’Etna; esso si presenta di colore scuro, grigio o nerastro) e le pietre e i materiali diversi offerti dal territorio siciliano, mettendo assieme originalità e innovazione. Per riconoscere il valore che l’azienda oggi giorno regala al design, l’Harim Accademia Euromediterranea, venerdì 15 gennaio 2021 alle ore 16.00, incontra Andrea Branciforti, Presidente ADI Sicilia (partner del master) e docente dell’Harim Accademia Euromediterranea, Giancarlo Rosano, Production Director Orolavico e Simone Ghirlanda, stagista e designer assistant oltre che ex studente Harim.

 

Harim Accademia Euromediterranea, da più di vent’anni, da la possibilità alle nuove generazioni, grazie ai suoi corsi di Design, Moda, Gioiello, Fotografia, Comunicazione e Marketing, di avvicinare i propri allievi alle innovazioni e alle sperimentazioni che il mondo contemporaneo ci offre, dando vita a prodotti unici nel loro genere. La stessa Accademia, da quest’anno, presenta un Master in Product Design che si pone l’obiettivo di coinvolgere alcune fra le più rinomate aziende nel settore, con il progetto Designland, patrocinato da ADI Sicilia.

 

Designland darà la possibilità di realizzare una collezione disegnata direttamente da uno degli studenti dello stesso corso; uno stimolo che consentirà agli studenti di dar sfogo alle loro idee e di approcciarsi ad un mercato, quello del design, sempre in continua crescita, espansione e al passo coi tempi e le richieste del pubblico. Gli studenti potranno entrare a stretto contatto con le aziende del settore, scoprire e toccare con mano i materiali naturali che la terra offre loro e proiettarsi ad un futuro che renderà le loro opere intrinseche di interdisciplinarità, in cui artigianato e tecnologia diventano connubio perfetto per un design utile, bello e capace di stupire.

No Comments

Post A Comment